BluRadio - La Voce della Tua Città

Vai ai contenuti

Menu principale:

TROVATO UN MESSAGGIO IN BOTTIGLIA DI 50 ANNO FA



L'autore, che ora ha 63 anni, è stato prontamente rintracciato in Gran Bretagna
Un messaggio in bottiglia lanciato in mare più di mezzo secolo fa è stato trovato da un bambino di nove anni tra le dune in una spiaggia remota della penisola Eyre in Australia meridionale, mentre il padre pescava. Presto scattate sui social media le ricerche dell'autore, che ora ha 63 anni e vive in Gran Bretagna. Jyah Elliott ha trovato martedì scorso la lettera, scritta a mano nel 1969 da Paul Gilmore, che allora aveva 13 anni e scriveva che stava emigrando con la famiglia in Australia. Era indirizzata a un recapito di Melbourne dove la famiglia avrebbe abitato e chiedeva a chi l'avesse ritrovata: "Prego rispondete". Datata 17 novembre 1969, la lettera era scritta su carta intestata della nave TSS Fairstar, che portava britannici beneficiari di immigrazione assistita in Australia. Oggi la radio nazionale australiana Abc, che aveva dato la notizia del ritrovamento, ha riferito che è stata rintracciata la sorella del destinatario, Annie Crossland. Per coincidenza, la donna ha detto che il fratello, "super contento della notizia", si trova anche adesso in alto mare, in crociera nel Mar Baltico. Secondo l'oceanografo David Griffin, la bottiglia non poteva essere rimasta a galla per 50 anni al largo della costa australiana perché "l'oceano non resta mai fermo". Egli ritiene invece che sia rimasta sepolta in qualche spiaggia per anni, e poi riportata a galla da una tempesta. Se è stata gettata in oceano da qualche parte a sud dell'Australia, è da escludere che possa essere rimasta in balia delle onde per più di un anno o due", ha detto alla radio Abc.
BluRadio S.r.l. Via Milano N.44 28041 Arona (NO) P.IVA 01830400030
Torna ai contenuti | Torna al menu